Curiosando tra le notizie di oggi

AddThis Social Bookmark Button

curiosando28 luglio 2014

Il trend è ormai segnato ... in tv vedremo sempre più scene di sesso più o meno esplicito. Voi direte: qual è la novità? La confusione dei ruoli, un lei/lui che parla di problemi sessuali con una lei alquanto confusa! Questa, del resto, è il carattere saliente del mondo che stiamo costruendo, giorno dopo giorno, dove le differenze sono sempre più bandite ... ma non eliminate!

***

Questa seconda notizia dovrebbe forse far riflettere gli ideatori della nuova serie italiana di cui ho appena parlato ... forse i gusti della gente, in America, sono cambiati da tempo, e i grandi nomi delCinema impegnati in un film così non sono garanzia di successo. Meditiamo noi italiani che importiamo sempre tutto dalle Americhe!

È naturale che sia così come dice questo studio riportato da Tgcom ... se vai in chat e ti accordi con uno o con una per vederti subito a fare sesso e magari, non certamente perché non condividi la morale cattolica, fai tutto “nature”. Scherzi a parte, si tratta di un problema serio, soprattutto per il contagio di persone che non sono assatanate così come quelle che poi, da “buoni cristiani” donano sangue (infetto) ... 

Commenti   

-1 #3 Giuseppe70 2014-07-29 10:06
Veramente grandi valori Don! Ma come si fa quando provati in prima persona? Da dove si trae forza per manifestare tali valori anche quando le cose vanno per traverso? Solo facendo appello sulla nostra forza di volontà? (2Corinti 4:7)
Saluti.

Link della scrittura: www.laparola.net/testo.php?riferimento=2co+4%3A7&versioni[]=Nuova+Riveduta&versioni[]=C.E.I.&versioni[]=Nuova+Diodati
Citazione
+1 #2 Don 2014-07-29 08:59
Vero Giuseppe! Basta togliere una D e il gioco è fatto ... D come dignià; D come diritto; D come Dare più che ricevere; D come dono
Citazione
-1 #1 Giuseppe70 2014-07-28 16:28
Per me questo succede perché le persone fanno coincidere Dio con IO. È semplice, basta togliere una lettera, (ma anche qualcosa di più se si considerano anche le Sacre Scritture…) e il gioco è fatto. Oggi è sempre più facile sentire una affermazione introdotta con Io penso, Io faccio, Io dico piuttosto che sentire “Dio mi comanda” o “Dio m’insegna” perché chi direbbe queste cose, verrebbe tacciato come uno sprovveduto se non bacchettone o fanatico religioso.
In Galati 6:7-10 si legge: “Non siate sviati: Dio non è da beffeggiare. Poiché qualunque cosa l’uomo semini, questa pure mieterà; perché chi semina in vista della sua carne mieterà la corruzione dalla sua carne, ma chi semina in vista dello spirito mieterà la vita eterna dallo spirito. Non smettiamo dunque di fare ciò che è eccellente, poiché a suo tempo mieteremo se non ci stanchiamo. Realmente, dunque, finché ne abbiamo il tempo favorevole, operiamo ciò che è bene verso tutti, ma specialmente verso quelli che hanno relazione con [noi] nella fede.” Molti mali di oggi, comprese le abitudini sociali e le loro derive, hanno prodotto frutti acerbi e amari da digerire. (Luca 6:43-45) Eppure coloro che sbagliano, hanno pure il coraggio di dare la colpa a Dio delle proprie disavventure, quando Egli, ci ha dato la facoltà di scegliere senza imporci nulla. (Deuteronomio 30:15-16). Operando nella propria vita i principi biblici riguardo alla morale, si potrebbero toccare con mano i benefici dell’istruzione divina, che è ben superiore a qualsiasi soluzione umana. Ma questo significa rimettere la "D" davanti a IO.
Buone cose a tutti.

Link delle scritture citate: www.laparola.net/testo.php?riferimento=Galati+6%3A7-10%3B+Luca+6%3A43-45%3B+Deuteronomio+30%3A15-16&versioni[]=Nuova+Riveduta&versioni[]=C.E.I.&versioni[]=Nuova+Diodati
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna