Secondo compleanno del Blog!

AddThis Social Bookmark Button

testataOggi il mio blog festeggia il secondo anno di vita! Quante cose sono cambiate da quel 30 luglio 2012, quando stava per nascere il mio secondo figlio, Tommaso. Erano giorni di attesa e, mentre stavo con mia moglie all’ospedale, mi divertivo a scrivere i primi articoli ancora sprovvisti di immagini. Nell’autunno seguente sarebbe uscito il mio secondo libro con la Newton Conpton I grandi misteri irrisolti della Chiesa che mi avrebbe dato, come il primo Il libro segreto di Gesù, grandi soddisfazioni.

Nessuno si aspettava che di lì a qualche mese, precisamente l’undici febbraio 2013, Benedetto XVI avrebbe dato le sue irrevocabili dimissioni da Pontefice. Fu quel giorno che la Newton Compton mi chiese di scrivere il terzo "Il libro Il libro segreto di Papa Ratzinger". Un libro che scrissi per dire la mia verità su quello storico fatto, ma che mi ha provocato non poche sofferenze a causa della foggia editoriale, voluta dall’editore ma non da me.
Fu così che maturò la mia scelta di rompere con la Newton Compton, poiché non era e non è più una casa editrice che mi rappresenta e che investe su un autore come me, che vorrebbe scrivere libri diversi, esclusivamente dedicati, anche se a modo mio, alla Bibbia e al benessere dell’uomo.

Dopo un anno di assenza di libri, ecco che a settembre uscirà il mio quarto libro, ma in una veste editoriale diversa e che sarà il punto di partenza per un’impresa che molti potranno definire ambiziosa, ma che quando progressivamente la rivelerò sarà invece per tutti una piacevole sorpresa.

Tommaso ha ormai quasi due anni – li compirà precisamente il 14 di agosto – e Raffaele ne ha otto compiuti, alla vigilia del mio decimo anniversario di matrimonio, sono pieno di cose da fare, in relazione al nuovo progetto ed anche alla Compagnia della Pietra Bianca, una specie di scuola biblica, che sta muovendo i suoi primi passi.

Riguardo ai libri, a settembre ne uscirà uno dedicato ai segreti della Bibbia, ma non come li intende la Newton Compton, ossia delle semplici curiosità. I segreti di cui parlerò saranno veri, perché in riferimento alla nostra vita e al nostro benessere psico-fisico. Sarà il libro che inaugurerà il mio nuovo modo di scrivere libri sulla Bibbia. Una modalità che privilegia la gente e il loro malessere, più che gli esperti e il loro modo astruso ed asettico di trattare il libro più letto del mondo.

Infine, dulcis in fundo, ringrazio come sempre voi, miei cari lettori che mi sostenete e manifestate ogni giorno l’apprezzamento per quello che faccio e farò ... seguitemi!

Commenti   

0 #17 Domenico 2014-08-04 11:07
Si, Dio ci vede benissimo, Amico mio..

Tanto che la Verità non ha bisogno di noi per affermarsi.
Citazione
0 #16 Giuseppe70 2014-08-04 08:07
Gentile Domenico,
Anche a me piace giocare con i numeri. Ma con quelli biblici preferisco che sia Dio stesso a farmi capire cosa vuole insegnarmi, lasciando che i numeri vengano svelati dalla scrittura stessa. Un altro Giuseppe chiese: “Le interpretazioni non appartengono a Dio?” (Genesi 40:8). L’interpretazio ne appartiene a Dio e non ai rabbini o chiunque altro. Chi vuole conoscere le Sacre Scritture lo deve fare con le Sacre Scritture; altrimenti c’è il rischio di farsi guidare da un cieco, e Dio ci vede benissimo, non crede?

Felice settimana anche a lei.
Citazione
+1 #15 Domenico 2014-08-04 07:44
Caro Giuseppe70,

..se ponessimo ora la questione ad un Rabbino, questi giustamente affermerà che non può esserci studio della Sacra Scrittura senza conoscere il Simbolismo, la Ghemetria (che non è la cabbalah) e la storia e la cultura del Popolo di Israele.
Per questo affermando caparbiamente l'assunto "sola scriptura" è come se uno scienziato intendesse studiare l'arcobaleno essendo daltonico e contando solo sulla "sua" vista.
Inoltre, si è perso un passo importante in Genesi:
Dio ha creato tutto secondo peso e misura ovvero numeri.
E questi numeri nel linguaggio biblico hanno la loro importanza, come del resto il simbolismo o finanche i colori delle pietre preziose (Santa Ildegarda di Bingen scrisse un prezioso trattato in merito).
Se conosce questi aspetti potrà realmente comprendere la Bibbia, altrimenti ne deriva appunto una visione "approssimativa ", potremmo dire monca.
Questo è un dato di fatto..

Ovviamente può giustificare la sua veduta e, gioco forza, omettere questi aspetti. E come detto non posso dirle io se è sulla via giusta. Ma il "risultato" SI, Amico mio..

buona settimana
Citazione
-2 #14 Giuseppe70 2014-08-04 00:47
Mi scuso per il gap. La scrittura che volevo citare è 1Tessalonicesi 5:21-22.
Qui il link per la lettura www.laparola.net/testo.php?riferimento=1ts+5%3A21-22&versioni[]=Nuova+Riveduta&versioni[]=C.E.I.&versioni[]=Nuova+Diodati
Saluti.
Citazione
-2 #13 Giuseppe70 2014-08-04 00:42
La numerologia e simili, oltre che esoteriche, sono arti divinatorie. Come lo spiritismo, leggere le carte, le mani e l’oroscopo. Eppure siamo chiamati a seguire l’insegnamento del Cristo e non altri insegnamenti condivisi da pochi. Perciò la condanna scritturale della divinazione resta valida anche per la numerologia come la Ghimatriah. Veda un po’ lei se continuare a cercare Dio, là dove non ci può essere. ([a href=http://www .laparola.net/t esto.php?riferi mento=1ts+5%3A2 1-22&versioni[] =Nuova+Riveduta &versioni[]=C.E .I.&versioni[]= Nuova+Diodati]1 Tesssalonicesi 5:21-22[/a])

Stia bene.
Citazione
+2 #12 Domenico 2014-08-04 00:16
Se prende il vocabolario farà la scoperta dell'acqua calda ..
Esoterico non significa nulla di "malefico" ma semplicemente "insegnamento segreto", qualcosa di celato nell'apparenza .. non le Parabole ma il significato profondo
ovvero
un significato assai simile ad "intelligere"

In ultima analisi, COMPREN DERE

Ma sembrerebbe, per sua stessa ammissione, che lei è lontano dal comprendere, tanto da confondere la condanna della divinazione con la comprensione .. Pazienza, è quel fine diverso che ci separa, no?

Shalom
Citazione
-3 #11 Giuseppe70 2014-08-03 22:50
Caro Domenico,
sono felice di usare la “sola scriptura” perché la ritengo già completa. La cabala e la numerologia sono scienze esoteriche e divinatorie che la “sola scriptura” condanna ritenendole opere detestabili dal punto di vista di Dio. (Deuteronomio 18:10) Perciò prenderò per buono il suo invito ad usare la mia intelligenza in quanto è l’unico consiglio da lei proposto che coincide con la “sola scriptura”, precisamente in Romani 12:1-2.

Procedamus in pace.

Link scritture citate: www.laparola.net/testo.php?riferimento=de+18%3A10-13%3B+romani+12%3A1-2&versioni[]=Nuova+Riveduta&versioni[]=C.E.I.&versioni[]=Nuova+Diodati
Citazione
+3 #10 Domenico 2014-08-03 22:22
...si chieda perché San Giovanni specifica che il numero della bestia è numero d'uomo ... il 666 ... cioè l'incompiutezza dell'uomo che nell'ossessivo scimmiottamento di Dio da parte dell'avversario è ripetuto 3 volte.
L'incompiutezza (o l'inconcludenza ) elevato al cubo .. tre volte come a dire all'infinito!

Se userà la sua intelligenza, cioè la SUA capacità di leggere nel profondo la Sacra Scrittura e contemporaneame nte leggersi lei nel profondo allora, e solo allora ci arriverà, non con altro (men che meno traduzioni che sono scimmiottamento esse stesse della Sacra Scrittura).

Buona vita Sig. Giuseppe70. Pax et Bonum
Citazione
+3 #9 Domenico 2014-08-03 22:13
"Un'istante ripetuto nel tempo diventa eterno..
..è questa la Libertà
"
il libero arbitrio che ci permette di scegliere. Quindi non posso darle io la risposta Caro Giuseppe70.
Sono i fatti che la danno, ovvero la fine (più che il fine)..
E nemmeno biasimo il suo ossessivo ostinarsi sulla sua "via", è in linea con quell'istante ripetuto ..
Il fine è Cristo, l'AMeN oppure cului che si mette di traverso, il diaballos o Saitan.

"Chi ha intelligenza, calcoli il numero della bestia, perché è un numero d'uomo; e il suo numero è 666
(Ap 13, 16-18)

Non le parlerò di Ghemetria, perché lei con la "sola scriptura" non ci potrà mai arrivare. Mi limito solo a sottolinearle quella parolina che è la Chiave di volta "intelligenza" .. ecco il punto
Citazione
-3 #8 Giuseppe70 2014-08-02 22:26
Allora non ho motivo di preoccuparmi! Se le Vie del Signore sono infinite, chi mi dice che quella da me intrapresa, non sia una di esse?. L’importante è finire la corsa che ci sta davanti come siamo invitati a fare in Ebrei 12:1-3, non crede?

La ringrazio dell’attenzione Domenico. Stia bene.

Link di Ebrei 12:1-3: www.laparola.net/testo.php?riferimento=eb+12%3A1-3&versioni[]=Nuova+Riveduta&versioni[]=C.E.I.&versioni[]=Nuova+Diodati
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna